LE CAVE DEL COORDINAMENTO

Quasi 80 anni di lavoro, un sempre più consapevole rispetto per l’ambiente

La cava “Africa-Molino” di proprietà della Giudici SpA di Rogno deriva dall’accorpamento deciso dal nuovo Piano Cave della Provincia di Bergamo di due attività estrattive, “Cava Africa” e “Cava Molino”, in un unico ambito della superficie di 20 ettari. La cava è situata nella piana finale della Valle Camonica, a monte del lago d’Iseo, nei territori di Costa Volpino e Rogno, in un giacimento di deposito alluvionale di elevata qualità.
L’accorpamento permette una più corretta coltivazione in falda, alla profondità di 35 mt dal piano campagna, e un più razionale e graduale recupero ambientale a destinazione “insediativa-ricreativa” (parco attrezzato ad uso pubblico). Consente inoltre alla Giudici SpA di meglio operare, attrezzandosi, fra l’altro, con l’installazione di una nuova unica draga galleggiante di ultima generazione, capace di ottimizzare i consumi energetici.
I rapporti con le amministrazioni di Costa Volpino e Rogno sono improntati sulla massima collaborazione e correttezza.

TORNA ALLA MAPPA


Dagli antichi ghiacciai, preziose risorse per tutti
Giudici SpA, nata nel 1934 con lo scopo di eseguire lavori edili e stradali - settore che ancor oggi rappresenta uno degli ambiti operativi principali dell’azienda, insieme alla produzione di conglomerati cementizi e bituminosi, alla progettazione e la realizzazione di impianti di depurazione e potabilizzazione e alle opere di difesa spondale e di impianti di risalita a fune - negli anni immediatamente successivi amplia l’attività con l’apertura di una “cava di monte” in Piancamuno (BS), su un giacimento di roccia porfiritica, dove produce ghiaietti frantumati di alta qualità per particolari pavimentazioni stradali.
A partire dalla fine degli anni ‘40, apre un’attività estrattiva di materiale alluvionale, di natura serpentinosa, nel conoide di deiezione della “Valle Supine” in Costa Volpino (BG), con l’installazione di un impianto per la lavorazione dell’inerte e uno per la produzione di conglomerati bituminosi. Nel 1970, anche in conseguenza della crescente urbanizzazione a ridosso dell’area produttiva, l’attività viene trasferita a Rogno (BG) in una località lontana dai centri abitati, ove tuttora ha sede il centro produttivo dell’impresa con magazzini, impianti di lavorazione degli inerti, produzione di conglomerati bituminosi e di calcestruzzo.
Contemporaneamente ha inizio, nella stessa località, l’attività estrattiva in falda, nel giacimento ghiaioso sabbioso di deposito alluvionale con l’apertura della cava denominata “Gere 2”. Questa cava ha permesso fino al 2004 la normale attività di produzione di inerti lavorati di ottima qualità, impiegati in larga misura per le necessità di impresa e solo in minima parte commercializzati.
Esauritasi nel 2004 cava “Gere 2”, Giudici Spa ha ceduto al Comune di Rogno, dopo un corretto recupero ambientale, la superficie a specchio d’acqua con relative pertinenze in asciutto, con destinazione “area attrezzata per uso pubblico ricreativo”. Oggi l’area, adibita anche

Giudici

Via Rondinera, 17 - 24060 Rogno BG
tel. 035-977477 - fax 035-977468
info@giudicispa.it - www.giudicispa.it

P. IVA 80008990345 - info@cavebergamasche.it